Luoghi da visitare a Lago di Garda

Login / Registrazione
Paolo Groppo - Copyright
Paolo Groppo - Copyright
travelitalia

Luoghi da visitare a Lago di Garda

Luoghi da visitare a Lago di Garda e dintorni - 2: 25 Pagine dei risultati: Precedente  1   2   3   Successive


Punta San Vigilio
da visitare

Cenni storici All’estremità del Golfo di Garda, ultima propaggine sud-occidentale del Monte Baldo, sta Punta San Vigilio, luogo fra i più celebrati e più romantici del Garda. Delle origini di questo luogo, poco si conosce, ma è certo che in epoca romana era già abitato: ne fa fede una lapide, attualmente custodita al Museo Lapidario Maffeiano di Verona; secondo questa lapide, esisteva “in loco” un tempietto consacrato a Benaco, divinità pagana. L...
Padenghe sul Garda
da visitare

Cenni storici Controversa è l’origine del nome. Per alcuni, Padenghe deriva da Badinco o Badengo, voce di origine ligure; per altri deriva dal latino Patibulum o Patet in angulo, luogo ove venivano confinati i condannati; per altri ancora, dal latino Patingulae o Patingularum.Padenghe ha origini antiche: alcuni rinvenimenti archeologici recenti ne attestano l’origine in età neolitica. In epoca romana, Padenghe fu certamente luogo di riposo delle ...
Arco
da visitare

Cenni storici I ritrovamenti archeologici provano che Arco era già abitato in età neolitica. In epoca romana, fu borgo appartenente alla gens Fabia, attivo per i suoi traffici. L’impronta di Roma si ritrova in vari toponimi della zona: sembra anche che lo stesso nome del borgo derivi dal latino “arx”, che significa rocca. Arco fu fortificato dai Goti nell’alto medioevo e divenne poi capoluogo del feudo dei conti d’Arco, perso e conquistato più v...
 
Manerba del Garda
da visitare

Cenni storici Qualche reperto preistorico, rinvenuto durante gli scavi alla rocca, è conservato a Montinelle, nel Museo Archeologico della Valtenesi. Il toponimo di Manerba si fa derivare da "Minerva arx": infatti, di epoca romana sono state trovate lapidi dedicate a Minerva e ad Ercole, riferite ad antiche tombe e templi.La storia di Manerba è la storia della sua rocca, sperone di roccia del Terziario, formato dall’azione dei ghiacci. Essa è s...
 
Sirmione
da visitare

Cenni storici La penisola di Sirmione, cantata da Carducci sulle orme di Catullo, è una delle località fra le più incantevoli del Benaco, posta quasi a spartiacque fra il Garda bresciano e quello veronese. Essa è formata da un istmo di terra lungo tre chilometri e si protende sul Garda, dalla sponda del lago, fra Peschiera e Desenzano, da sud verso nord. Tre piccole alture la elevano dallo specchio dell'acqua: la prima denominata Cortina o C...
 
Lazise
da visitare

Cenni storici Poche le reliquie dei tempi romani, ma sufficienti a testimoniare come, pure allora, la località dovesse aver assunto una certa importanza, soprattutto in relazione alla sua fortunata posizione geografica. Poco sappiamo anche per il primo medioevo. Lazise fu il primo libero comune del Garda, e divenne assai importante nel X secolo, quando ottenne un diploma imperiale che attribuiva speciali diritti di pesca, di fortificazione e di p...
 
Desenzano del Garda
da visitare

Cenni storici Pare che il nome di Desenzano derivi, in epoca romana, da un fondo ivi esistente posseduto da un Decentius, e quindi chiamato "fundus Decentianus". Ma la zona era abitata anche in epoca preistorica: ne fanno fede gli insediamenti palafitticoli, scoperti nella torbiera di Polada, alcuni anche di recente, che risalgono all’età del bronzo (2000-1800 a.C.).Degli altri numerosi reperti di età romana, ricordiamo l’urna di Atilia Urbica, i...
 
Pacengo
da visitare

Cenni storici Circa a metà strada fra Peschiera e Lazise, sta Pacengo, che ha scarsa riviera ed è considerato paesino di transito. E’ tuttavia un centro antichissimo, e lo testimoniano i notevoli e numerosi reperti dell’Età del Bronzo – e i resti di palafitte – ritrovati in zona nel corso del XX secolo. I rinvenimenti paleo-etnologici più importanti sono dovuti al conte Arrigo Balladoro, e provengono dagli scavi eseguiti nel piccolo porto detto B...
 
Gargnano
da visitare

Cenni storici Poco si sa di Gargnano preistorica e pre-romana, mentre la presenza romana è documentata da alcune lapidi: una di queste, dedicata a Nettuno, è del III secolo; un’altra, dedicata ad un nume locale, è più antica e risale forse al I secolo d.C. Il nome di Gargnano sembra derivato da un nome proprio latino (Garenius) e appare per la prima volta nell’atto di donazione del conte Ottone ai canonici della cattedrale di Verona (937). Verso ...
 
San Felice del Benaco
da visitare

Cenni storici Zona di antichi insediamenti palafitticoli, Scovolo ha lasciato ampie tracce del periodo romano. Fra queste spiccano una lapide dedicata a Nettuno (Neptuno - Aug. L. Sulpicius Claudian - ex voto), ora murata in una parete esterna della parrocchiale, ed una necropoli.. Ai tempi delle invasioni barbariche Scovolo venne munita di un castello, ma nel 1279 – dopo la pace di Montichiari – Brescia decise di distruggere sia il castello, s...
 
Pagine dei risultati: Precedente  1   2   3   Successive