Chiesa di San Pietro Incarnario - Verona

Login / Registrazione
travelitalia

Chiesa di San Pietro Incarnario

Verona / Italia
Vota Chiesa di San Pietro Incarnario!
attualmente: 06.00/10 su 2 voti
Cenni storici
La chiesa di San Pietro Incarnario (o meglio “in Carnario”) sorge a pochi passi dalla maestosa chiesa gotica di San Fermo Maggiore. La chiesa originaria doveva nascere intorno al 995, per volontà del marchese Milone. Il nome “in Carnario” è di dubbia interpretazione: esso indica una delle tante aree cimiteriali che stavano all'esterno delle mura della Verona romana, ma potrebbe anche riferirsi ad un luogo deputato, sempre in età romana, alla macellazione del bestiame. La chiesa fu più volte ricostruita. Del sec. X non sussiste alcun vestigio, ma forse risale a quei tempi l'ampio e certamente antico sotterraneo, senz'altro già officiato, che corre sotto l'attuale tempio. A forma di croce, preceduto da atrio, esso conserva su di un pilastro l'affresco di una Crocefissione assai arcaica, probabilmente del sec. XI.
Risale alla fine del trecento la collocazione davanti alla chiesa di un capitello votivo già sistemato su una colonna ed ora ricoverato all'interno della chiesa. Si tratta di un'opera realizzata in pietra gallina, probabilmente da Giovanni di Rigino. Nelle quattro facce dell'edicola sono rappresentati rispettivamente La Vergine col Bambino, San Francesco che riceve le Stimmate, San Pietro, San Giovanni Evangelista che presenta lo scultore inginocchiato alla Madonna. Probabilmente attorno al 1440 il vecchio edificio subì profonde modificazioni con la costruzione di un campanile e di una nuova abside, ancora superstite. Ma questo è tutto quanto rimane della chiesa superiore medioevale, perché nel secolo XVIII il tempio fu completamente ridisegnato dall'architetto Adriano Cristofali.

Architettura ed arte
Esterno. La facciata è caratterizzata da una partitura tendenzialmente classicheggiante ma priva d'accenti lessicali di rilievo. Lo Zannandreis l’ha definita opera di un muratore, esistendo il disegno delle medesima presso gli eredi del Cristofali. La chiesa, provvista allora di sei cappelle laterali, adesso ne ha soltanto quattro, perché nell'ultimo dopoguerra - dopo che il complesso era stato danneggiato dai bombardamenti e onde allargare la sede viaria all'incontro fra stradone San Fermo e stradone Scipione Maffei - se ne decapitò una campata, ricostruendo quindi, in posizione più arretrata, facciata e scalinata d'accesso. Sacrificio necessario, ma che ha purtroppo svilito una bella architettura del nostro Settecento.
Interno. Nel 1898, quando la chiesa era ancora in perfetto ordine, il Belviglieri dava come in essa collocati i seguenti dipinti: cinque quadri disposti fra gli intercolumni rappresentanti Anania Spergiuro caduto morto ai piedi dell'apostolo, di Giuseppe Buffetti; San Pietro in carcere liberato dall'angelo, di Simone Brentana (altri lo dice di Agostino Ugolini); San Pietro che piange il suo peccato, di Saverio Dalla Rosa; Cristo che dà la chiave a San Pietro, di Angelo Da Campo; San Pietro interrogato maliziosamente dall'ancella, di Simon Brentana. Sopra questi erano altri otto quadri a chiaroscuro di Luigi Frisoni.
Sugli altari stavano poi: L'istituzione de Sacramento dell'Eucarestia di Saverio Dalla Rosa (I altare); una tela di Claudio Ridolfi (II altare); la pala dei Santi Coronati (III altare); San Pietro che cammina sulle acque di Simone Brentana (IV altare, il maggiore); Madonna con Bambino, un martire e i Santi Barnaba, Lucia e Caterina di Felice Brusasorzi (V altare); Madonna, Padre Eterno, San Giuseppe e San Bernardino da Siena e due offerenti di Nicola Giolfino (VI altare); Madonna, Sacro Cuore, San Luigi e San Bovo di Giovanni Caliari, che sostituiva dal 1931 Ia Beata VergIne con BambIno e San Bovo dl Sante Creara (VII altare). Di questi dipinti alcuni sono ancora in sito, altri sono stati trasferiti a Castelvecchio, altri ancora sono andati distrutti.
Fonte: Notiziario BPV numero 2 anno 1999

Condividi "Chiesa di San Pietro Incarnario" su facebook o altri social media!

Chiesa di San Pietro Incarnario - Commenti [0]

 

Aggiungi commento


Nome
Cognome
Email (non sarà pubblicata)
Commento (non sono ammessi tag HTML)
Inserisci il codice di sicurezza indicato di seguito*
 
Vuoi ricevere via email la notifica per ogni nuovo commento inserito?
No Si

* Impedisce l'esecuzione di script automatici non autorizzati.