Francesco Benaglio - Verona

Login / Registrazione
travelitalia

Francesco Benaglio

Figlio di Pietro dalla Biava pittore oriundo bergamasco. Si ignora come Francesco - che nacque a Verona - assumesse il cognome Benaglio.

La cronaca veronese si occupò di lui perché ad istigazione d’alcuni nobili veronesi dipinse nottetempo sulla facciata del palazzo Sagramoso alcune figure oscene e cornute, ciò che gli costò quattro mesi di carcere.

Come artista Francesco Benaglio occupa un posto cospicuo nella scuola pittorica veronese ove rappresenta la generazione succeduta a Stefano e a Pisanello.

Queste le sue opere al Museo di Castelvecchio: Gesù morto sostenuto dalla Madre e San Giovanni, Ritratti virili. La chiesa di San Bernardino ha un bel trittico con La Madonna e Santi ove è evidente l'ispirazione all'opera del Mantegna in San Zeno. Sono a lui attribuiti La Pietà a San Nazaro (sacristia) e gli Affreschi della Cappella Lavagnoli in Sant'Anastasia.

Altre opere a Venezia, Bergamo, Perugia, Filadelfia.

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo, Lanceni, Cignaroli, Zannandreis, Bernasconi, Da Persico, Simeoni, Gerla, Tura, Biadego.
Condividi "Francesco Benaglio" su facebook o altri social media!

Francesco Benaglio - Commenti [0]

 

Aggiungi commento


Nome
Cognome
Email (non sarà pubblicata)
Commento (non sono ammessi tag HTML)
Inserisci il codice di sicurezza indicato di seguito*
 
Vuoi ricevere via email la notifica per ogni nuovo commento inserito?
No Si

* Impedisce l'esecuzione di script automatici non autorizzati.