La famiglia Benaglio - Verona

Login / Registrazione

La famiglia Benaglio

Famiglia d'artisti d'origine bergamasca della quale si ha una prima notizia in un documento del 1456 che nomina un «Petrus a Blada quondam Johanne Baptista del Pergamo» da Santa Cecilia. Di questo Pietro morto verso il 1470 sono tre figli: Francesco, Donato e Paolo: i due primi pittori. Francesco ebbe larga e meritata fama d’artista e numerosa prole. Il figlio suo Gerolamo fu pure buon pittore.

Francesco usò segnare le sue opere con la firma «Franciscus Benalius» e Benaglio o Benalio divenne il cognome della famiglia. Esisteva pure a Verona in quel tempo una nobile famiglia Benaglio oriunda anch’essa di Bergamo, ma non si sa se vi fosse relazione di parentela con quella dei pittori.

A Francesco e più ancora a Gerolamo Benaglio od anche alla loro scuola è stato attribuito, ma senza alcun fondamento, quel complesso d’opere esistenti in chiese e pinacoteche veronesi che la moderna critica, in attesa di una documentazione che ne riveli l'autore, convenne di attribuire ai «Pittori dal cespo di garofano».

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo, Cignaroli, Bernasconi, Zannandreis, Da Persico, Simeoni, Gerla, Tura, Biadego. Famiglia d'artisti d'origine bergamasca della quale si ha una prima notizia in un documento del 1456 che nomina un «Petrus a Blada quondam Johanne Baptista del Pergamo» da Santa Cecilia. Di questo Pietro morto verso il 1470 sono tre figli: Francesco, Donato e Paolo: i due primi pittori. Francesco ebbe larga e meritata fama d’artista e numerosa prole. Il figlio suo Gerolamo fu pure buon pittore.

Francesco usò segnare le sue opere con la firma «Franciscus Benalius» e Benaglio o Benalio divenne il cognome della famiglia. Esisteva pure a Verona in quel tempo una nobile famiglia Benaglio oriunda anch’essa di Bergamo, ma non si sa se vi fosse relazione di parentela con quella dei pittori.

A Francesco e più ancora a Gerolamo Benaglio od anche alla loro scuola è stato attribuito, ma senza alcun fondamento, quel complesso d’opere esistenti in chiese e pinacoteche veronesi che la moderna critica, in attesa di una documentazione che ne riveli l'autore, convenne di attribuire ai «Pittori dal cespo di garofano».

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo, Cignaroli, Bernasconi, Zannandreis, Da Persico, Simeoni, Gerla, Tura, Biadego.
Condividi "La famiglia Benaglio" su facebook o altri social media!