Matteo Pasti - Verona

Login / Registrazione
travelitalia

Matteo Pasti

Pittore, architetto e incisore. Di famiglia originaria di Ponton in Valpolicella, è una delle figure più interessanti nella storia dell’arte veronese.

Seguace del Pisanello, il Pasti fu sommo medaglista, ricercatissimo in Italia e all’estero. Godeva già di gran fama quando, poco dopo il 1440, fu chiamato alla corte dei signori di Rimini, dove legò il suo nome alla costruzione del Tempio malatestiano edificato, com’è noto, con marmi veronesi.

Nel lungo periodo riminese, il Pasti eseguì i suoi più bei ritratti in bronzo e le sue più note medaglie: due di queste rappresentano l’umanista Guarino e Timoteo Veronesi.

Illustrò con belle incisioni il “Volturi opus de re militari” che fu causa della sua cattura nelle acque di Creta quando, in viaggio per Costantinopoli ove si recava per il ritratto di Maometto II, portava con sé una copia per farne omaggio al sovrano.

Incolpato di essere il messo del Malatesta cui si attribuiva il proposito di chiamare i Turchi in Italia, fu inviato a Venezia, processato e infine assolto.

Matteo Pasti ebbe presso di sé a Rimini il fratello Antonio, scultore. La figlia di Matteo, Piera, sposò il conte Arduini a Rimini.

Opere del Pasti sono oggi conservate nel Museo di Londra.

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo; Cignaroli; Zannandreis; Bernasconi; Da Re; Simeoni; Soranzo; Mazzoni.
Condividi "Matteo Pasti" su facebook o altri social media!

Matteo Pasti - Commenti [0]

 

Aggiungi commento


Nome
Cognome
Email (non sarà pubblicata)
Commento (non sono ammessi tag HTML)
Inserisci il codice di sicurezza indicato di seguito*
 
Vuoi ricevere via email la notifica per ogni nuovo commento inserito?
No Si

* Impedisce l'esecuzione di script automatici non autorizzati.