Monumenti di Verona

Paolo Groppo - Copyright
Paolo Groppo - Copyright
travelitalia

Monumenti di Verona

Monumenti di Verona - 12: 120 Pagine dei risultati: Precedente  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12  


Ponte Nuovo
monumenti

Aveva questa denominazione già nel 1179 e la serbò per i Veronesi anche quando fu sbattezzato in Umberto. Crollò nel 1239, non nell'inverosimile 26 giugno come dice Paride da Cerea, ma nel 3 ottobre come affermano le iscrizioni a Santo Stefano e a San Zeno e gli altri cronisti. Per sostituire il ponte di legno, Alberto I della Scala nel 1299 fece costruire le pile di pietra, la torre a destra per le guardie e col ponte levatoio, tante erano l...
Ponte Catena
monumenti

E' il primo di Verona, all'avanguardia dell'abitato; fu costruito appunto per evitare il passaggio in città e congiungere, abbreviando, la via da Brescia, con l'altra, pur nazionale, al Brennero per VaI d'Adige. Prende il nome dalla Porta Catena (dopo il bastione di Spagna) dalla quale, ai tempi della repubblica di Venezia, si tirava di notte una catena sul fiume, per impedire alle barche il contrabbando o qualche ostilità militare. Nel mezzo ...
Ponte della Ferrovia
monumenti

Fu battezzato col nome di Francesco Giuseppe. E' l’ultimo per sito, ma non ultimo per importanza fra i ponti di Verona (benché fuori dalle mura, sulla linea Milano-Venezia). Libero da costrizioni, è lungo 272 metri. Ha cinque archi di m. 28,80, due sottopassaggi di m. 4 e quattro archi di m. 11,95 a sfogo delle piene non solo, ma con previdenza dei capricci dell’Athesis che prima costretto a lungo giro nel Basso Acquar, fino a Tombetta e alla s...
 
Fortificazioni sul Tartaro
monumenti

Il corso del Tartaro segna, per buon tratto, il confine fra la provincia di Verona e quella di Mantova, prima, e quella di Rovigo, poi. Questa sua posizione lo rendeva particolarmente importante nei secoli passati, quando costituiva una via fluviale frequentata, era serbatoio d'acqua per la diffusa coltivazione del riso e divideva terre appartenenti ad autorità politiche diverse. Proprio per controllare i traffici e i guadi e per difendere i c...
 
Arca di Giovanni della Scala
monumenti

A Santa Maria Antica il cimitero scaligero ospita, da quasi un paio di secoli, anche un'altra arca, accanto a quelle che vi erano state erette nel Trecento per Mastino, Cangrande e Cansignorio. Si tratta dell'arca che accoglie i resti mortali di Giovanni Della Scala e che un tempo si trovava nella chiesa di San Fermo al Ponte, chiusa al culto e demaniata agli inizi dell'Ottocento, a seguito delle soppressioni napoleoniche. La chiesa di San F...
 
Arca di Mastino II
monumenti

Mentre a Cangrande la tomba fu eseguita qualche anno dopo la sua morte, Mastino Il ebbe invece l'idea di farsi costruire il suo mausoleo funebre quando era ancora in vita, quasi pauroso che, stanti i rapporti fra parenti in quella sua tumultuosa e fratricida famiglia, nessuno pensasse ad erigerglielo da morto. Dalle finestre della sua dimora, merlata come una fortezza, egli contemplava così ogni giorno la morte che gli aleggiava d'intorno, c...
 
Chiesa di Santa Chiara
monumenti

Cenni storici Dopo la predicazione di San Bernardino da Siena, fu deciso di fondare anche a Verona un convento di suore che si ispirasse ai principi del Santo umbro e della sua sorella spirituale, Santa Chiara. Alcune Clarisse di Mantova furono invitate a Verona per fondarvi il nuovo istituto. I lavori d’adattamento di un vecchio fabbricato nella contrada di San Giovanni in Valle, ebbero inizio nel 1425. e proseguirono fino al 1437, anno in cui s...
 
Mura di Ezzelino
monumenti

Il 14 aprile del 1232, d'accordo con l’imperatore Federico Il, dal quale aveva avuto in sostanza mano libera su Verona, Ezzelino da Romano fa arrestare il podestà e dopo pochi giorni invia in città truppe fidate a cavallo e i famosi e temuti arcieri saraceni. Da questa data fino alla sua scomparsa nell'ottobre del 1259, Ezzelino fu unico e incontrastato signore della città, per la quale pensò un ruolo di primaria importanza militare ed economica a...
 
Mura e Porte Comunali
monumenti

Agli inizi del XII secolo, prima che la nuova cinta muraria, che possiamo chiamare comunale, la cingesse e la proteggesse ancora da nuovi nemici, Verona presentava il seguente assetto. Il terremoto del 1117 aveva fatto crollare, insieme con il periplo esterno dell'Arena, quasi tutte le costruzioni in muratura; restavano probabilmente in piedi, anche se lesionate, le mura teodoriciane che tagliavano la città da ovest ad est all'altezza degli a...
 
Porte di Verona
monumenti

Parlare delle porte di una città, di Verona in particolare, è andar nel profondo dei tempi a rivisitare non solo dei monumenti, ma anche una storia e una concezione di città, che oggi son rimaste ancorate ad alcune espressioni, che tuttavia hanno perso molto del loro originale valore: la passeggiata fuori porta, le trattorie fuori porta ecc. Che senso può avere per noi, oggi, fare una passeggia fuori porta? praticamente nullo. Se mai, ci sentiamo ...
 
Pagine dei risultati: Precedente  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12